fbpx

Visitando Mostra Mercato Bienno 2019

Giunta alla sua 29° edizione, la Mostra Mercato di Bienno non cessa mai di stupire. Come tutti gli anni, noi associati di Arte sul Serio siamo presenti, come visitatori e come partecipanti, per diffondere la passione per il nostro lavoro creativo, per scoprire nuove realtà con cui condividere il nostro percorso artistico e per creare collegamenti preziosi tra le persone, le storie e idee.

Un’ambientazione magica

Aperta dal 24 agosto al 1 settembre 2019, la mostra si sviluppa tra i viottoli arroccati di Bienno, nel cuore della Val Camonica. Centinaia di Artisti e Artigiani emergono dai cortili e dalle cantine di pietra. I visitatori, si inerpicano e ridiscendono in un percorso di luci colorate – un ricordo di focolai – candele e ciotoli. Un’esplorazione che al calar del sole diventa quasi magica.

Leggi tutto

L’avvento dell’Elettricità nell’Arte

Durante la Belle Époque, Parigi rappresentava di fatto il cuore culturale dell’Europa ed era tappa obbligata per molti artisti.

Già dalla metà del XVII secolo, Parigi vantava la presenza di un”illuminazione stradale, grazie all’ordine di Luigi XIV di installare lanterne sulle strade principali per ridurre il tasso di criminalità durante la notte. Questo valse a Parigi il soprannome di “Città delle luci”.

Alla fine del XIX secolo, le candele vennero però sostituite dalla lampadina elettrica:
nel 1870, a Parigi si contavano 20.766 lampioni, posti tra gli alberi dei viali o appollaiati accanto a panchine.

Nel 1877, quando Gustave Caillebotte dipingeva Paris Street: Rainy Day, i lampioni erano già diventati un elemento distintivo del paesaggio parigino, anche quando non servivano allo scopo pratico di illuminare la scena.

Le opere d’avanguardia di quel periodo mostrano chiaramente sia la gioia di vivere, sia l’ansia derivante da questa modernizzazione del paesaggio urbano.

Leggi tutto

Albino in Arte 2019, l’evoluzione del vivere l’arte


Il 22 giugno alla fine il diluvio ci ha dato tregua ed un secondo dopo è esplosa la festa d’arte in Albino.

Lo sforzo e la tenacia dello staff di Arte sul Serio, è stato ripagato: le serate passate a discutere, decidere, organizzare e fare, ha avuto la sua soddisfazione quando la gente a fine diluvio si è riversata nel centro di Albino e si è avvicinata con grande interesse ai vari artisti che interagivano con essa, dando dimostrazione di come realizzano le loro opere.

Leggi tutto

Passa il Gigante 15/06/2019

A Comenduno di Albino arriva il Gigante Eliseo, accompagnato dalla sua banda di musici, danzatori e giocolieri, sabato 15 Giugno la compagnia passerà anche dalla nostra sede a Villa Pacis in via Santa Maria 10, dove verrà organizzata un’attività pittorica in gruppo, adatta a grandi e piccoli, per rappresentare l’attività di Arte sul Serio.

In quell’occasione la sede sarà anche a disposizione per gli associati dalle 14:30 fino alle 18:00 per il consueto Sabato in Associazione dove potretre disegnare, dipingere, intagliare in libertà… vi aspettiamo numerosi!

Leggi tutto

Albino in Arte si sposta al 22 giugno

Dato il forte maltempo previsto per il weekend,
Albino in Arte 2019 viene rimandata a Sabato 22 giugno.

Potrete rimanere informati sui eventuali cambiamenti al programma attraverso i seguenti canali:

L’organizzazione ha preso questa decisione per favorire uno svolgimento sereno della manifestazione artistica e proteggere le opere dei tantissimi partecipanti, che si sono impegnati a portare i propri lavori e a realizzarne di nuovi in giornata.
Sicuri che questo non fermerà la nostra e la vostra passione per l’attività artistica, vi aspettiamo numerosi tra due settimane.

Arte sul Serio

OpenArte: un evento per condividersi

ingresso-OpenArte19

OpenArte un nome decisamente appropriato per un evento che vuol essere apertura verso l’arte, stimolo ad esprimersi attraverso strumenti artistici. Desiderio di condividersi in un contesto artistico, semplice, spontaneo genuino.

Leggi tutto

Arte sul Serio Natale 2017

Ha voluto essere un assaggio, una verifica della reazione ad una iniziativa nuova in Albino. Arte sul serio, ha voluto essere presente tra la gente anche in occasione degli eventi Natalizi.

2017-12-21-PHOTO-00074298

I suoi intagliatori del legno si sono esibiti in collaborazione con il ristorante “Alla Corte degli ozianti” mettendo in mostra le loro opere e la loro passione.

Il gruppo di arte contemporanea, sempre di Arte sul Serio, in collaborazione con la “Caffetteria Mazzini” si è esposto all’interno del cortile adiacente alla caffetteria

Leggi tutto

Emilio Vedova e la sua Arte

emiliovedova

Emilio Vedova nasce a Venezia il 9 Agosto 1919. Si avvicina alla pittura da autodidatta. Nel 1942 si unisce al gruppo corrente dove incontra Renato Birolli, Umberto Vittorini, Renato Guttuso ed Ennio Morlotti.

Nel 1943 alla caduta del regime fascista aderisce attivamente alla Resistenza.

Nel 1946 firma a Milano con Morlotti il manifesto del realismo “Oltre Guernica”. Nello stesso anno è tra i fondatori a Venezia del “Fronte nuovo delle Arti”.

Leggi tutto

Arte sul Serio in mostra ad Albino

Nella chiesa di S. Bartolomeo: dal 20 maggio al 3 giugno i suoi associati hanno esposto le loro opere

 

Riporto una definizione che ho trovato su internet

“ L’arte, nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana – svolta singolarmente o collettivamente – che porta a forme di creatività e di espressione estetica, poggiando su accorgimenti tecnici, abilità innate o acquisite e norme comportamentali derivanti dallo studio e dall’esperienza. Nella sua accezione odierna, l’arte è strettamente connessa alla capacità di trasmettere emozioni e “messaggi” soggettivi. Tuttavia non esiste un unico linguaggio artistico e neppure un unico codice inequivocabile di interpretazione.

Nel suo significato più sublime, l’arte è l’espressione estetica dell’interiorità umana. Rispecchia le opinioni dell’artista nell’ambito sociale, morale, culturale, etico o religioso del suo periodo storico. Alcuni filosofi e studiosi di semantica, invece, sostengono che esista un linguaggio oggettivo che, a prescindere dalle epoche e dagli stili, dovrebbe essere codificato per poter essere compreso da tutti, tuttavia gli sforzi per dimostrare questa affermazione sono stati finora infruttuosi.”

Ed allora quando incontro un artista, da cosa parto per definirlo tale? dal valore economico delle sue opere? dalle emozioni che suscita? dalle sue capacità di rappresentare il reale? Da che cosa?

Se l’arte è l’espressione estetica dell’interiorità umana, credo sia questo che va cercato in un’opera, sia essa di alto valore economico o di basso valore economico.

Prima di analizzarne il valore tecnico, materia di esperti, noi persone semplici ci dobbiamo far coinvolgere dall’opera stessa nella sua espressione emotiva, instaurare un dialogo con essa, lasciare che in ogni suo segno parli di se.

In ogni suo segno è contenuto parte del percorso interiore dell’autore, una mistura di gioie e sofferenze, di tribolazioni mentali e di serenità

L’opera, in se, è prima di tutto un dialogo che l’artista fa con se stesso e lo rappresenta nel modo a lui congeniale.

Non parlo dell’arte dei grandi, degli inarrivabili per effettivo valore artistico o perché oggetti della macchina da business, parlo dell’arte semplice, la nostra, quella che esponiamo con riluttanza perché non siamo Artisti quotati, Artisti valorizzati a centimetro.

L’arte che in questi giorni è di casa ad Albino grazie alle iniziative di Arte sul Serio, l’arte nostra, quella che viene dal cuore e che con segni più o meno decisi mette in mostra in primo luogo noi stessi.

In questo contesto l’arte diventa il tramite per un dialogo positivo, costruttivo dove interiorità diverse si incontrano e si scambiano pezzi di vita.

Un via vai di gente ha potuto in questi ultimi fine settimana venire a contatto con le opere degli associati di Arte sul Serio esposte nella meravigliosa cornice della chiesa di S. Bartolomeo.

L’atmosfera che si respirava era quella descritta sopra, arte semplice ma grande per la spontanea espressività.  Arte di hobbisti che per passione dedicano parte del loro tempo all’arte semplicemente per il piacere di rappresentarsi attraverso di essa senza pretese alcuna.

Esporre, mettere in vista le proprie opere, non è una scelta semplice, si è un po’ gelosi, protettivi verso di loro, quasi a proteggere se stessi. Si teme il giudizio come una sconfitta e non come una crescita

Viviamo in un mondo dove devi essere sempre primo per essere qualcuno e sempre siamo alla ricerca di surrogati per esserlo, dimenticando che noi siamo grandi quando siamo noi stessi.

Esporre delle opere vuol dire superare questo, esporre se stessi poi diventa un gioco, un gioco di relazioni, di emozioni, di vita

Dal 20 maggio al 3 giugno Arte sul Serio ha esposto In S. Bartolomeo   più di 50 opere

Accanto all’arte pittorica e intaglio del legno, , sono state inserite in collaborazione con altre associazioni artistiche,  durante la mostra,  espressioni d’arte di  altri genere

Il DUO ARMONIAE, con Giuliano Marco Mattioli e Rossella Pirotta, , la loro musica ha accompagnato i  visitatori avvolgendoli in una atmosfera magica, carezzevole che si  espandeva in modo non invadente nel contesto già di per se sacro  della chiesa.Musica e pittura a braccetto per entrare in noi con messaggi positivi e rilassanti

Il maestro GIAMPIERO TIRABOSCHI appassionato studioso di storia, in particolare della storia delle nostre terre, illustrandoci le vicende storiche ed artistiche del luogo ha cambiato il nostro modo di viverlo ed ai nostri occhi ha valorizzato ulteriormente la scelta di aver collocato le opere dove storia ed arte ci hanno tramandato molto.

Il gruppo PEZZI  FLUTTUANTI, ha chiuso la mostra con racconti scritti da loro e accompagnati da un sottofondo musicale. Sono racconti brevi e significativi tratti dalla vita di tutti i giorni. Un coinvolgimento interessante, accattivante che ci vede in parte protagonisti di quelle storie perché attuali.

Collaborare con realtà artistiche che esprimono arte in modalità diverse ha dato un grande contributo allo spirito artistico che vive in noi e che spesso ci dimentichiamo di ascoltare o temiamo di doverlo assecondare.

Un’ esperienza estremamene positiva, un percorso che Arte sul Serio ha iniziato ed intende continuare coinvolgendo realtà che operano nel mondo dell’arte.

Va un dovuto, caloroso, riconoscimento a tutti gli associati di Arte sul Serio che hanno contribuito al successo della serie di eventi che si sono conclusi con la mostra finale.

Sono il risultato di una costante, silenziosa, impegnativa dedizione all’arte.

 

Il presidente di Arte sul, Serio

Federico Bianchi